Dario Tonani

 

Milanese, una laurea alla Bocconi, Dario Tonani si divide tra l’attività di giornalista professionista e la scrittura; ha pubblicato diversi romanzi e un centinaio di racconti in antologie, quotidiani nazionali e nelle principali testate di genere italiane (Urania, Giallo Mondadori, Segretissimo, Millemondi, Robot). Nell’aprile del 2007, su Urania, è uscito “Infect@”, un noir fantascientifico giunto secondo all’edizione 2005 dell’omonimo premio; due anni più tardi, ancora per Urania, è stato pubblicato “L’algoritmo bianco", mini ciclo dell'Agoverso composto da due romanzi brevi, incentrati su uno stesso personaggio: il killer Gregorius Moffa. A marzo 2011, per la Delos Books, ha pubblicato in duplice formato - cartaceo e digitale - l’antologia “Infected Files”, che raccoglie il meglio della sua produzione breve di fantascienza. A settembre 2011, Urania ha ospitato “Toxic@”, secondo capitolo del Ciclo dei +toon, seguito di “Infect@”. La mini saga steampunk di “Mondo9”, suddivisa originariamente in quattro storie indipendenti, è stata pubblicata in versione digitale da 40k Books tra il 2010 e il 2012 ed è poi proseguita con cinque nuovi episodi per Delos Books. Il primo capitolo “Cardanica” è stato tradotto in inglese e portato negli Stati Uniti, con il sostegno entusiastico del padre dello steampunk, Paul Di Filippo. A fine 2012, il ciclo - riveduto e ampliato - è uscito in volume cartaceo per Delos con il titolo di “Mondo9” e ha vinto il Premio Cassiopea e il Premio Italia. A febbraio 2014 il volume è stato pubblicato in Giappone e ad agosto 2015 è uscito su Millemondi Estate un fix-up cartaceo che comprende sia il primo libro - "Mondo9" - sia i nuovi capitoli della serie "Mechardionica" (prima volta di un autore italiano nella celebre collana di Mondadori). Convinto sostenitore della contaminazione tra generi, con le sue storie (alcune delle quali pubblicate all’estero) ha vinto numerosi concorsi, tra i quali nel 1989 il Premio Tolkien, due volte il Premio Lovecraft (1994 e 1999), il Premio Robot (2013) e sette volte il Premio Italia (1989, 1992, 2000, 2012, 2013, 2014 e 2015). www.dariotonani.it